Il metodo

Imparare la lingua attraverso le potenzialità comunicative del teatro

Perché imparare le lingue a teatro?
Imparare una nuova lingua apre la mente, è vero, ma deve passare dal cuore perché lasci tracce più profonde e durature.
Chi insegna le lingue lo sa bene, e chi le impara se ne accorge presto quando scopre che ci sono metodi che possono fare la differenza.

Mater Lingua la differenza la fa eccome. È il metodo creato prendendo spunto da come si apprende la lingua madre, da cui appunto il nome.

Un genitore non si limita all’accudimento del proprio figlio ma ne presiede anche l’aspetto educativo

L’apprendimento della lingua materna avviene per mezzo di un processo naturale e spontaneo detto acquisizione linguistica

Un bambino impara la lingua dalla madre tramite la gestualità, le emozioni e la ripetizione, tramite quindi associazioni tra esperienze fisiche e sensazioni.

Il metodo Mater Lingua si ispira al modello didattico che si basa sulla trasmissione della conoscenza di una lingua straniera attraverso le emozioni. Il Teatro è il canale emotivo per eccellenza, perché è sempre “vivo”.

Mater Lingua, da oltre 20 anni, propone un metodo efficace per studiare e insegnare la lingua straniera perché impiega con sapienza le potenzialità comunicative del linguaggio teatrale: vista, parola, corpo e movimento, emozioni. Queste sono le leve principe, finalizzate all’apprendimento, che stimolano concretamente l’attenzione ed il coinvolgimento dei ragazzi. 

Tre lingue, tre percorsi didattici: uno dedicato alla lingua francese, uno alla lingua inglese e uno alla lingua spagnola.

La qualità dei percorsi di Mater Lingua è dimostrata dalle vostre numerose adesioni e nasce dall’esperienza e dalla competenza acquisita negli anni anche grazie al confronto con i docenti. Ogni contenuto del progetto è realizzato nel minimo dettaglio: materiali didattici, percorsi tematici e teorico-pratici, testi, locandine, scenografie. Ognuno di questi aspetti è curato da professionisti accreditati del settore.

metodo didattico materlingua teatro
Play Video

Spunti Bibliografici

Il metodo si basa su numerose ricerche pedagogiche e linguistiche che attingono alla glottodidattica, al teatro dell’oppresso creato da Boal, alle teorie di Ionesco ed è pensato per gli studenti e per i docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.